FIE Italia

Federazione Italiana Escursionismo

Cina, Tibet Kora del Kailash – La Montagna Sacra

Il Monte Kailash

L’Associazione APSS Abazia di Badia Calavena, Val d’Illasi (VR) è in partenza per il Tibet, dove sarà percorso il Kora del Kailash. I partecipanti saranno accompagnati dall’AE-FIE Beppe Pighi. La partenza avverrà il 31 agosto ed è stata preceduta, nei giorni scorsi, dalla cerimonia della consegna della bandiera della spedizione, con il logo della FIE (nelle foto).

Descrizione e programma del trekking

La consegna della bandiera

Nei primi decenni del nostro secolo convivevano in Tibet, insieme alla teocrazia dei Dalai Lama, numerosi piccoli regni, alcuni dei quali erano ricordati nei racconti dei primi viaggiatori del tempo. Il monte Kailash è un luogo sacro per eccellenza e la straordinarietà di questa montagna non sta nell’altezza, 6.714 metri, ma nella sua posizione, isolata dalla catena transhimalayana e nella sua forma così perfetta da sembrare creazione sacra, un tempio. Quasi seguendo le tracce di un pellegrinaggio sacro, l’itinerario diventa motivo d’attenzione verso la grandiosità degli ambienti naturali e l’unicità degli aspetti religiosi e culturali del Tibet. Induisti, buddhisti, seguaci del culto bon-po riconoscono nel Kailash il “centro dell’Universo”. Per gli induisti è il trono di Shiva, per i buddhisti il cuore di un gigantesco mandala, per i bon-po è il palazzo degli dei. Dai suoi piedi leggende e realtà fanno nascere i fiumi più importanti d’Asia: il Gange e l’Indo.

  • 1°/2° giorno Milano – Chengdu
  • 3° giorno Lhasa (3.600 m) 
  • 4°/5° giorno Lhasa
    Lhasa, “la città degli Dei”, capitale della regione autonoma del Tibet, è situata a 3600 metri di quota e si sviluppa intorno al tempio Jokhang, il più antico e sacro del paese, circondato dall’animato e coloratissimo mercato di Barkor. Qui, nelle ore del mattino o della sera la gente di Lhasa viene per pregare. Simbolo di Lhasa è il Potala. L’imponente costruzione, che sembra nascere dalla montagna, fu la residenza ufficiale del Dalai Lama, capo supremo del potere temporale.
  • 6° giorno Lhatse (4.050 m) 
  • 7° giorno Saga (4.450 m)
    Si intraprende il lungo viaggio verso il Kailash da sud verso la catena montuosa del Lapchung Kangrie quindi verso la zona desertica del Changthang meridionale, una delle più spettacolari dell’altopiano tibetano.
  • Pighi, Boni e Venturini

    8° giorno Darchen (4.690 m)
    Darchen è un importante centro di scambi commerciali, ma sopratutto è il punto di partenza per la circunambulazione a piedi del monte Kailash ed è il centro dei festeggiamenti per il Saga Dawa. È meta di grandi comunità di pellegrini provenienti da tutta l’area tibetana e dall’India. Sistemazione in guest house.

  • 9° giorno Dri-Ra Phuk Gompa (4.990 m)
    Da Darchen ha inizio la circunambulazione del Kailash, il viaggio a piedi intorno alla montagna sacra per eccellenza per induisti e buddisti.
  • 10° giorno Zuthul – Phuk Gompa (4.800 m)
    Si oltrepassa il Drolma Là a 5400 m e si giunge, dopo circa sette ore di trekking, a Zuthul Phuk Gompa.
  • 11° giorno Darchen – Lago Manasarovar (4.580 m)
    A piedi si raggiunge nuovamente Darchen e da qui in auto ci si trasferisce al lago Manasarovar. Il colore azzurro forte fa contrasto con i blu dei cieli tersi dell’altipiano e il color ocra delle montagne.
  • 12° giorno Paryang –Saga
    Via terra si ripercorre la strada effettuata in andata, costeggiando la catena himalayana con tappa a Saga
  • 13° giorno Kyrong
    Lunga tappa di trasferimento che completa il percorso dell’altipiano e che porta in Nepal. Dall’ultimo passo a 5100 metri, dove si ha una visione d’insieme della catena dell’Himalaya, si scende lungo una strada che costeggia il lago Palku tso per poi scendere in maniera repentina fino al villaggio di Kyrong posto sul confine nepalese.
  • 14° giorno Kathmandu
    Dopo colazione si supera il confine e lungo una strada mozzafiato e non sempre in buone condizioni si raggiunge Kathmandu in serata.
  • 15°/16° giorno Kathmandu – Milano 

Dona il tuo 5×1000 alla FIE

Clicca sull’immagine per accedere alla pagina delle spiegazioni

FIE Italia © 2017 • Via Imperiale 14 • 16143 Genova Ge