FIE Italia

Federazione Italiana Escursionismo

Partizione delle Alpi

Chi non ricorda, dai tempi delle scuole elementari, la frase MA COn GRAn PENa LE RE-CA GIÙ, che veniva utilizzata per facilitare la memorizzazione la sequenza delle sezioni delle Alpi che formano lo spartiacque principale?

La frase, di senso compiuto, stava a indicare:

MA = Marittime
CO = Cozie
GRA = Graie
PE = Pennine
LE = Lepontine
RE = Retiche
CA = Carniche
GIÙ = Giuliane

e si rifaceva alla Partizione delle Alpi, ovvero a una classificazione della catena alpina adottata nel 1924 in occasione del IX Congresso Geografico Italiano, ufficializzata poi nel 1926. Le suddivisioni delle Alpi vennero stabilite sulla base del documento Nomi e limiti delle grandi parti del Sistema Alpino.

La ripartizione principale individua tre grandi parti:

  • Alpi Occidentali;
  • Alpi Centrali;
  • Alpi Orientali

suddivise a loro volta in 26 sezioni e 112 gruppi.

Le 26 sezioni della Partizione delle Alpi

Per la prima volta, la Partizione delle Alpi considerava l’insieme della catena alpina e non solo la parte ricadente sul territorio italiano. Tuttavia, tale classificazione è ancora italo-centrica perché non condivide la bipartizione e in generale le classificazioni del sistema alpino in uso negli altri Stati. Inoltre, è errata, perché include nella catena alpina territori che, secondo gli studiosi, non ne farebbero parte.

Le principali distinzioni tra la tradizionale Partizione delle Alpi e la moderna SOIUSA sono:

  • L’inclusione della parte meridionale della Provenza, che secondo gli studi di Raoul Blanchard non fa parte del Sistema Alpino;
  • I monti di Vaucluse, di Lure e del Luberon, secondo la letteratura geografica francese, non appartengono alle Prealpi del Delfinato, ma alle Alpi di Provenza, essendo di fatto in questa regione. Inoltre, la sezione Alpi di Provenza comprende anche le Prealpi di Digne che, secondo logica, dovrebbero ricadere nella sezione Prealpi di Provenza;
  • L’inclusione di alcune aree settentrionali della sezione delle Prealpi svizzere che, secondo la letteratura geografica svizzera, non appartengono geograficamente al Sistema Alpino ma all’Altipiano Svizzero (Schweitzer Mittelland);
  • Le Alpi Noriche comprendono un territorio molto più vasto (oltre alle Alpi Noriche propriamente dette, le Alpi Tridentine e le Alpi di Stiria e di Carinzia e le Alpi di Tux) di quello individuato dalla letteratura geografica austriaca;
  • Le Alpi Bavaresi, le Alpi Salisburghesi e le Alpi Austriache non corrispondono affatto all’assetto orografico individuato dalla moderna letteratura geografica austro-tedesca;
  • L’inclusione del Carso nel Sistema Alpino.

Nel 2005, al fine di superare i problemi e le incongruenza con le altre suddivisioni esistenti, è stata presentata la Suddivisione Orografica Internazionale Unificata del Sistema Alpino (SOIUSA).

Alpi Occidentali

Le Alpi Occidentali vanno dal Colle di Cadibona al Col Ferret. La cima più elevata è il Monte Bianco (4810 m. slm). Le Alpi Occidentali si suddividono ulteriormente in:

  • Alpi Liguri
  • Alpi Marittime
    • Alpi del Varo
  • Alpi Cozie
    • Gruppo del Monviso
    • Alpi del Monginevro
    • Catena del Cenisio
  • Alpi Graie
    • Gruppo del Gran Paradiso
    • Alpi della Tarantansia
    • Gruppo del Monte Bianco
  • Alpi di Provenza
    • Gruppo dell’Asse
    • Gruppo della Bleone
  • Alpi del Delfinato
    • Gruppo del Champsaur
    • Massiccio del Pelvoux
    • Alpi di Moriana
  • Prealpi di Provenza
    • Chaînes des Plans
    • Montagna di Sainte Victoire
    • Massiccio della Sainte Baume
    • Monti dei Maures e dell’Esterel
  • Prealpi del Delfinato
    • Montagna del Luberon
    • Prealpi di Vaucluse
    • Massiccio di Dévoluy
    • Vercors
  • Prealpi di Savoia
    • Alpi dello Sciablese
    • Catena del Reposoir
    • Bauges
    • Massiccio della Grande Chartreuse

Alpi Centrali

Le Alpi Centrali vanno dal Col Ferret al Passo del Brennero. La cima più elevata è il Monte Rosa (4634 m. slm). Le Alpi Centrali si suddividono ulteriormente in:

  • Alpi Pennine
    • Alpi del Vallese
    • Gruppo della Valsesia
  • Alpi Lepontine
    • Gruppo del Monte Leone
    • Gruppo dell’Adula
    • Alpi Ticinesi
  • Alpi Retiche
    • Gruppo dell’Albula e Silvretta
    • Gruppo del Plessur
    • Catena del Reticone
    • Gruppo del Fervall
    • Gruppo del Bernina
    • Gruppo dell’Umbraglio
    • Alpi Venoste
    • Alpi Breonie
    • Alpi Sarentine
    • Gruppo dell’Ortles
    • Monti della Val di Non
    • Gruppo dell’Adamello
    • Dolomiti di Brenta
  • Alpi Bernesi
    • Massiccio del Finsteraarhorn
    • Gruppo del Wildhorn
    • Alpi Urane
  • Alpi Glaronesi
    • Gruppo del Tödi
    • Gruppo della Sardona
  • Prealpi Svizzere
    • Prealpi della Simmenthal
    • Prealpi dell’Emmental
    • Prealpi della Linth
  • Alpi Bavaresi
    • Alpi dell’Argovia
    • Alpi della Lechtal
    • Monti dell’Achensee
  • Prealpi Lombarde
    • Prealpi Luganesi
    • Alpi Orobie
    • Prealpi Bergamasche
    • Prealpi Bresciane
    • Prealpi Giudicarie
    • Gruppo del Monte Baldo

Alpi Orientali

Le Alpi Orientali vanno dal Passo del Brennero fino alla città di Fiume. La cima più elevata è il Großglockner (3798 m. slm). Le Alpi Orientali si suddividono ulteriormente in:

  • Alpi Noriche
    • Texer Gebirge
    • Alpi della Zillertal
    • Alti Tauri
    • Bassi Tauri
    • Alpi Carinziane
  • Alpi Carniche
    • Alpi della Gail
    • Alpi di Tolmezzo
  • Alpi Giulie
    • Alpi Giulie settentrionali
    • Alto Carso
      • Altopiano della Bainsizza
      • Selva di Tarnova
    • Carso Corniolino
      • Selva di Piro
      • Carso di Postumia
      • Carso della Carniola
  • Caravanche
    • Catena delle Caravanche
    • Bacher
  • Alpi Salisburghesi
    • Alpi di Kitzbühel
    • Steinernes Meer
    • Kaisergebirge
    • Leoganger Steinberge
    • Tennengebirge
    • Dachstein
  • Alpi Austriache
    • Totes Gebirge
    • Gruppo del Pyhrgass
    • Sengsengebirge
    • Alpi di Ennstaler
    • Hochschwab
    • Raxalpe
    • Schneeberg
    • Prealpi dell’Ötscher
    • Selva Viennese
  • Prealpi di Stiria
    • Alpi di Stub
    • Alpi di Glein
    • Alpi di Hoch
    • Alpi di Kor
    • Windichen Bühel
    • Monti Stiriani
    • Bucklige Welt
    • Rosalien-Gebirge
  • Prealpi Trivenete
    • Monti Lessini
    • Altopiano di Asiago
    • Monte Grappa
    • Prealpi Bellunesi
    • Prealpi Carniche
    • Prealpi Giulie
  • Carso
    • Piccolo Carso
      • Carso Monfalconese
      • Carso Triestino
      • Carso della Cicceria
      • Carso di Castua
    • Carso Istriano

Fonte:

FIE Italia © 2017 • Via Imperiale 14 • 16143 Genova Ge