FIE Italia

Federazione Italiana Escursionismo

VIA FRANCIGENA ATTUALITA’ DELL’ANTICO ITINERARIO

Anche la 19° edizione “ Lungo la Via Francigena in Toscana”, manifestazione organizzata dal gruppo escursionistico  GECO di Castelfiorentino della Cooperativa Colori e dalla Federazione Italiana Escursionismo F.I.E. nei giorni 4,5 e 6 ottobre ha avuto un notevole successo di partecipazione.

Il progetto ha visto il coinvolgimento e il patrocinio di decine di Amministrazioni Comunali (esclusa quella di Castelfiorentino che dall’insediamento della giunta Occhipinti non ha mai rilasciato il patrocinio gratuito) della Regione Toscana ,dalle Provincie di Firenze, Pisa, Lucca , Pistoia ,Siena ,della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Associazione Europea  della Via Francigena e di decine di Associazioni locali e nazionali.

Numerosi  pullman sono giunti da Genova, Alessandria, Salerno, Roma, per portare i soci delle associazioni aderenti a camminare lungo l’itinerario Valdelsano e del Chianti nei giorni di Venerdi 4,sabato 5 e domenica 6 ottobre.  Molti hanno raggiunto la Valdelsa con le auto proprie provenendo dalla Toscana, dalla Liguria, dal Trentino, dall’Umbria, dal Lazio e dalla Campania. La manifestazione e l’organizzazione  di questo evento sono in continua crescita, con contatti strutturati anche con la Federazione Europea Escursionismo F.E.E. che comprende associazioni,federazioni e club di escursionismo e alpinismo nell’ambito di oltre di 20 nazioni europee con circa 5.000.000 di soci. Sono stati presi dei contatti con la FEE per una rappresentanza europea per la 20° edizione prevista per il 2014.

“L’antico itinerario insieme alle altre vie storiche è indubbiamente per noi escursionisti di Castelfiorentino  il solco lungo il quale oggi il Gruppo Escursionistico Colori Organizzato della Federazione Italiana Escursionismo  ha inteso in questi quasi venti anni identificare il proprio ambito territoriale, con un primario obiettivo di mettere a sistema esperienze e culture locali di grande importanza storico-culturale, di creare modalità di comunicazione turistica permettendo di attivare utili processi di crescita mediante lo scambio delle esperienze e la condivisione del progetto itinerante “lungo la Via Francigena in Toscana” , dichiara Alessio Latini presidente del Comitato Regione Toscana della F.I.E. e prosegue: “l’ipotesi operativa e organizzativa che da venti anni muove centinaia di persone per  giungere in Valdelsa pernottando nei  tre giorni del primo fine settimana di ottobre  è  la matrice del progetto itinerante, che parte proprio dalla costruzione e promozione di un prodotto turistico-culturale che valorizzi attività e luoghi proposti in chiave unitaria e condivisa, proponendosi anche ad uno scenario nazionale e europeo, rispetto alle decine di feste locali che rimangono circoscritte agli abitanti del territorio, e non sviluppando concrete ricadute economiche su operatori e albergatori del territorio.”

La presenza di abitanti della Valdelsa fiorentina e senese e del Medio Valdarno, come in tutti questi ultimi  anni , è stata numerosa  e auspica una partecipazione numerosa alle altre iniziative  previste dal programma entro la fine del 2013.

La manifestazione è stata preceduta, il 3 ottobre, da una toccante cerimonia in ricordo di Luigi Grazioli, recentemente prematuramente scomparso in Svezia, dove viveva da tempo. Presso la Pieve di Coiano  di Castelfiorentino  ( strada di Castelnuovo d’Elsa) gli amici hanno posto una targa ricordo. Luigi Grazioli, viaggiatore,è tra i pochi ad aver percorso integralmente a piedi i tre principali pellegrinaggi cristiani:Roma,Santiago e Gerusalemme. Il primo viaggio a piedi lo ha compiiuto nel 1994 da Noceto a Santiago de Campostela, il secondo nel 1995 partendo da Canterbury per arrivare a Roma (via Franchigena per l’appunto). L’ultimo lo completa nel 1998 partendo da Roma e giungendo a Gerusalemme.

Cliccando Ricordo di Luigi Grazioli vediamo una vecchia foto che lo ritrae con gli amici a Pieve di Coiano.

Per finire  ricordiamo una sua frase: “ Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria,ricordo,narrazione. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.”

FIE Italia © 2017 • Via Imperiale 14 • 16143 Genova Ge