FIE Italia

Federazione Italiana Escursionismo

Mission, sfide e protagonisti di Va’ Sentiero

La mission

Lo scopo del viaggio è duplice: da una parte, promuovere il Sentiero Italia, favorendo la consapevolezza ambientale e il turismo lento, responsabile e sostenibile; dall’altra, valorizzare le Terre Alte attraversate, rispettando le peculiarità locali ed ambientali, contribuendo a sostenere il tessuto socio-economico di aree interne in via di spopolamento.

Per questo il progetto è basato sull’idea di condivisione: una condivisione digitale attraverso il racconto in tempo reale dei social (Facebook e Instagram) e le media partnership d’eccezione (Touring Club Italiano, Radio Francigena, Gazzetta dello Sport), ma anche una condivisione fisica, grazie al format partecipativo della spedizione, alla quale chiunque può aggregarsi per una o più tappe creando una carovana in divenire, in stile Forrest Gump.

Il progetto ha riscontrato sin dal principio un significativo successo di pubblico, sia sul fronte digitale che su quello fisico: a 9 mesi dal lancio dalla presentazione del progetto la community conta oltre 40k followers ed è significativa anche la continua affluenza di camminatori: oltre 1.500 in questi primi 7 mesi (in media, più di 7 compagni di viaggio al giorno!).

Le sfide

Ghiacciai che si ritirano sul Massiccio del Monte Bianco

Lungo il percorso non mancano le difficoltà che il gruppo si trova ad affrontare, specie nei primi mesi: dalle forti nevicate a bassa quota di maggio, alle devastazioni provocate dall’uragano Vaia nell’ottobre 2018, dalle tantissime zecche tra il Friuli-Venezia Giulia e il Trentino-Alto Adige, agli inevitabili acciacchi fisici (tendiniti, infiammazioni, vesciche) di assestamento. Insomma, un cammino di alti e bassi, metaforicamente e non, ma nulla che la forza del team non possa superare.

Di grande aiuto, anche l’ottima accoglienza finora ricevuta dalle comunità locali. Le persone incontrate hanno sempre manifestato apprezzamento e disponibilità a supportare concretamente il progetto: il team della spedizione è spesso ospitato da strutture che spaziano tra rifugi, bivacchi, ostelli, parrocchie e oratori, stazioni dei Vigili del Fuoco, sedi delle sezioni CAI e anche abitazioni private.

Il team sul Sentiero

Il team al lavoro dopo la camminata

Il team di Va’ Sentiero è composto da sei giovani camminatori: il fondatore Yuri Basilico, 33enne specializzato in Relazioni internazionali, guida del team sul sentiero e coordinatore del progetto; la cofondatrice Sara Furlanetto, 26 anni, specializzata in Fotogiornalismo e Documentaristica, fotografa e responsabile della comunicazione; il cofondatore Giacomo Riccobono, 28 anni, specializzato in Marketing, ufficiale logistico; Andrea Buonpane, 30 anni, videomaker; Francesco Sabatini, 30 anni, filosofo, cambusiere e responsabile della ricerca culturale; Martina Stanga, 25 anni, specializzata in Economia e social media manager. A loro si aggiunge Giovanni Tieppo, ex camionista in pensione e driver del furgone, impegnato a seguire la spedizione come supporto logistico.

FIE Italia © 2017 • Via Imperiale 14 • 16143 Genova Ge